Notizie L.68/99

Notizie L.68/99

Collocamento mirato Legge n. 68/99 

Si ricorda agli utenti interessati che, successivamente all’acquisizione del verbale di invalidità, per l’avviamento al lavoro previsto dalla Legge n.68/99 è necessario effettuare un’ulteriore visita medica specifica (diagnosi funzionale), come indicato dall’articolo 8, comma 1, della legge n. 68 del 1999 e s.m.i., che individua la capacità globale per il collocamento lavorativo della persona disabile.

Come effettuare la visita medica legge n.68/99 per ottenere la diagnosi funzionale a seconda della tipologia di invalidità:

1. Se invalido civile la diagnosi funzionale è effettuata da specifiche commissioni mediche di cui all’art. 4 legge 5 febbraio 1992 n. 104. La domanda deve essere presentata esclusivamente in via telematica all’INPS.

La domanda può essere presentata:

  • direttamente dall’interessato presso il portale informatico INPS (alla sezione INVCIV) dopo l’acquisizione del PIN personale;
  • tramite Patronati o associazioni di categoria di disabili abilitate;
  • tramite Centro per l’impiego (solo per i soggetti che si presentano per la prima presa in carico al lavoro).

Il lavoratore viene poi contattato dall’ente competente per la comunicazione della data della visita medica.

2. Se invalido del lavoro la diagnosi funzionale deve essere richiesta alla commissione medica presso l’INAIL di competenza. Solo per i soggetti che si presentano al Centro per l’impiego per la prima presa in carico al lavoro, è lo stesso Centro per l’impiego che invia il nominativo all’INAIL per la visita.

Al termine della visita medica per il collocamento mirato, al lavoratore viene trasmesso il verbale della relativa diagnosi funzionale.

Il soggetto interessato dovrà informare il Centro per l’impiego circa l’avvenuta effettuazione della visita stessa.

Si ricorda che è onere dell’utente richiedere la diagnosi funzionale.


GRADUATORIE ANNUALI PROVVISORIE 2020, CON I REQUISITI AL 31/12/2019

In data 4/05/2020 sono state approvate le graduatorie provvisorie al 31/12/2019 dei soggetti iscritti nelle liste di cui agli art. 1 e art. 18 della Legge 68/99 delle singole province della Regione Piemonte. Come è noto, le presenti circostanze costringono a definire modalità organizzative non usuali per consentire il pieno esercizio dei diritti pur garantendo la regolarità dei servizi. In questa logica abbiamo deciso due possibili modalità di attuazione:

  1. Al fine di consentire la presentazione delle eventuali istanze di correzione garantendo condizioni di effettiva eguaglianza le graduatorie provvisorie saranno pubblicate sul sito dell’Agenzia Piemonte Lavoro e presso i CPI dal giorno successivo a quello in cui gli uffici attualmente chiusi al pubblico per l’emergenza COVID-19, secondo quanto previsto dal DL 18/2020, riprenderanno l’attività di ricevimento del pubblico. A partire da tale data, sarà possibile presentare le istanze da parte degli aventi diritto esclusivamente tramite lo specifico modulo, debitamente compilato, (reperibile sul sito di Agenzia Piemonte Lavoro) o inviandolo all’indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. inserendo obbligatoriamente nell’oggetto GRADUATORIA 2020 o consegnandolo in forma cartacea da parte degli aventi titolo direttamente presso il CPI di competenza. Non saranno recepiti altri sistemi di inoltro delle istanze. Le graduatorie, trascorsi i 15 giorni di pubblicazione dal giorno di riapertura al pubblico e valutate le istanze eventualmente pervenute, opportunamente integrate, diverranno definitive e saranno pubblicate sul sito dell’Agenzia Piemonte Lavoro e presso i Centri per l’Impiego del territorio regionale, senza ulteriori atti amministrativi.

  2. Qualora, alla data del 31/05/2020, perdurassero le esigenze di limitazione all’accesso in presenza presso gli uffici, al fine di non recare un possibile danno ai nuovi scritti, aventi diritto all’inserimento nella suddetta graduatoria, lo scrivente servizio, procederà con la sola pubblicazione on-line, per un periodo di 20 gg, con conseguente ricevimento delle istanze inviate con lo specifico modulo, debitamente compilato, (reperibile sul sito di Agenzia Piemonte Lavoro) esclusivamente all’indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., inserendo obbligatoriamente nell’oggetto GRADUATORIA 2020 o in forma cartacea che dovrà pervenire entro il 20/06/2020 tramite Raccomandata all’indirizzo: Agenzia Piemonte Lavoro - Graduatoria 2020 - Via Avogadro n.30 - 10121 – Torino.

Non saranno recepiti altri sistemi di inoltro delle istanze.

Le graduatorie, trascorsi i 20 giorni di pubblicazione sul sito di Agenzia Piemonte Lavoro e valutate le istanze eventualmente pervenute, opportunamente integrate, diverranno definitive e saranno pubblicate sul sito dell’Agenzia Piemonte Lavoro, senza ulteriori atti amministrativi. Dall’approvazione delle graduatorie definitive, queste saranno utilizzate per gli avviamenti tramite gli avvisi di chiamata sui presenti, pubblicati sul sito di APL.

 

Nuovi modelli di Convenzione art. 11 Legge 68/99

In coerenza con i nuovi criteri introdotti dalla Deliberazione della Giunta n. 30-5416 del 24 luglio 2017 “Indirizzi e criteri per la stipula delle convenzioni di cui all’art.11 della L. 12 marzo 1999, n. 68 in materia di inserimento lavorativo dei disabili”, ed in virtù del fatto che si è reso necessario superare i differenti modelli provinciali, APL ha acquisito gli indirizzi sopracitati adottando,
con Determinazione del Direttore n. 842 del 21/11/2017, i modelli necessari alla stipula degli accordi con le aziende private e gli enti pubblici che trovate pubblicate di seguito.


CONVENZIONE EX ART. 11 L. 68/99 - Aziende private e Enti Pubblici economici (Word) (PDF)

CONVENZIONE EX ART. 11 L. 68/99 - Enti Pubblici non economici (Word) (PDF)