Bando PPU

Visualizza le offerte in base al quadrante di provenienza:


Bando PPU 2019-2021
AZIONI DI POLITICA ATTIVA DEL LAVORO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI PUBBLICA UTILITA’ (PPU)
D.G.R. n. 41-8652 del 29/03/2019

Che cosa sono

I progetti di pubblica utilità sono interventi di carattere straordinario, che prevedono l’inserimento con contratto di lavoro a tempo determinato dei partecipanti in imprese private, per svolgere – per conto del Comune o di altra pubblica amministrazione – lavori di pubblica utilità.

Aree di intervento

I progetti proposti e realizzati da partenariati pubblico-privati, devono rientrare in uno o più dei seguenti ambiti di attività:

  1. valorizzazione del patrimonio ambientale e urbanistico, riguardante interventi che possano fare da volano per lo sviluppo sul territorio di filiere/attività e micro-imprenditoria, capaci di generare mutamento e riconversione ad un territorio magari a rischio di abbandono o in fase di de-industrializzazione e interventi straordinari di valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, extraurbano e rurale, anche edilizio, compresa la relativa manutenzione, ecc.;
  2. valorizzazione del patrimonio culturale, anche mediante l’attività di salvaguardia, promozione, allestimento e custodia di mostre relative a prodotti, oggetti, attrezzature del territorio, nonché riordino, recupero o valorizzazione di beni archivistici, librari e artistici di interesse storico e culturale ecc.;
  3. riordino straordinario di archivi di tipo tecnico o amministrativo (es: riordino; schedatura e inventariazione; digitalizzazione, ecc…);
  4. servizi alle persone a carattere temporaneo (es: accompagnamento di ospiti di case di riposo nello svolgimento delle attività quotidiane interne o esterne alla struttura; supporto e affiancamento nelle attività di animazione; supporto domiciliare agli anziani per il disbrigo piccole pratiche quotidiane quali pulizie, spesa, ecc.).

Chi può partecipare

Sono destinatari degli interventi previsti dal presente bando soggetti in particolari condizioni di svantaggio economico e sociale che incontrano maggiori difficoltà all’ingresso nel mercato del lavoro quali le:

  1. Persone disoccupate/inoccupate prive di impiego in carico ai Servizi Socio-Assistenziali
  2. Persone disoccupate/inoccupate da 12 mesi, prive di impiego, che abbiano compiuto il 30° anno di età


Come partecipare

La Regione Piemonte, oltre alla programmazione, si occupa anche della gestione dei PPU, autorizzando l’avvio dei Progetti in base alle richieste provenienti dalle Pubbliche Amministrazioni, dopo la valutazione dei progetti pervenuti e la stesura di una graduatoria, assegnando direttamente ai Soggetti beneficiari le risorse stanziate fino al loro esaurimento.
Le persone interessate si devono rivolgere al proprio Comune di residenza per sapere se sul proprio territorio si intende attuare un PPU e presso il proprio Centro per l'Impiego per informazioni dettagliate, assistenza, orientamento e candidatura.


Retribuzione

La retribuzione spettante sarà quella del livello contrattuale del CCNL applicato dal soggetto attuatore.

Per ulteriori approfondimenti sul Bando (rivolto alle Pubbliche Amministrazioni) visita il sito web della Regione Piemonte: LINK
https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/progetti-pubblica-utilita-2021 

 


NOTA INFORMATIVA

Le pubbliche amministrazioni, in relazione al rischio specifico devono identificare misure organizzative, di prevenzione e protezione adeguate al rischio di esposizione a COVID-2019, nell’ottica sia della tutela della salute dei lavoratori sia del rischio di aggregazione per la popolazione, quindi organizzarsi attraverso l’utilizzo di strumenti telematici e digitali (es. sito web, smartphone, newsletter, messaggistica per telefonia mobile, ecc.).

IL PROCESSO DI ADESIONE A DISTANZA

A seguito della richiesta di nominativi di candidati, il CPI cui è pervenuta la richiesta procede con la pubblicazione sul sito web istituzionale di Agenzia Piemonte Lavoro del relativo Avviso Pubblico.

L’Avviso sarà integrato da un link ed un QR CODE (vedi sotto Modalità di adesione) attraverso i quali il candidato, verificati il possesso dei requisiti di partecipazione, verrà indirizzato ad un modulo che dovrà essere compilato in tutti i suoi campi ed in modo corretto. Con questa modalità il candidato potrà procedere direttamente da un pc desktop, un notebook, un tablet, uno smartphone.
Nei casi in cui il soggetto interessato fosse impossibilitato o altro a presentare la propria candidatura con la modalità da remoto, potrà farlo, presentandosi, previo appuntamento, presso il CPI di competenza e compilando, con l’aiuto dell’operatore, il Form predisposto. In ogni caso la candidatura deve avvenire entro i termini di scadenza indicati nell’avviso.

La eventuale documentazione oggetto di autocertificazione (documento d’identità in corso di validità, ISEE, eventuali titoli di preferenza, ecc.), sarà oggetto di verifica e controllo da parte del Centro per l’Impiego. Al termine della compilazione e trasmissione del modulo il sistema avvisa e ringrazia il candidato.

 

Presentazione del processo

La chiamata pubblica - scarica la presentazione

IL PROCESSO DI ADESIONE A DISTANZA AL PROGETTO DI PUBBLICA UTILITA’

Modello di avviso pubblico - scarica il modello

 

Documentazione

  1. Avviso Pubblico - scarica il modello
  2. Modello di autocandidatura - scarica il modello
  3. Attestazione svantaggio - scarica il modello

Le offerte e le graduatorie saranno visibili nelle sezioni dedicate.

 

Visualizza le offerte in base al quadrante di provenienza:

Per ulteriori approfondimenti visita il sito web della Regione Piemonte: LINK