Articoli

Stabilizzazione dei dipendenti dei centri per l’impiego piemontesi

Dal 1 marzo i 21 lavoratori precari dei centri per l’impiego piemontesi che da Città Metropolitana di Torino e dalle province sono passati all’Agenzia Piemonte Lavoro sono stati stabilizzati in via definitiva. Oggi il direttore dell’Agenzia Claudio Spadon ha firmato i contratti a tempo indeterminato per i dipendenti, che entrano così a tutti gli effetti nella pianta organica dell’ente. 

La stabilizzazione del personale a tempo determinato è uno dei tasselli del complesso processo di riorganizzazione dei centri per l’impiego piemontesi, previsto anche dall’accordo sindacale del maggio scorso e reso possibile da un emendamento alla Legge di Stabilità 2018, fortemente voluto dalla Regione. 

 “Sono molto soddisfatto di dare il benvenuto alle colleghe ed ai colleghi – ha dichiarato il direttore di Agenzia Piemonte Lavoro Claudio Spadon –, oggi si conclude un percorso lungo, che abbiamo ereditato dalle province e che finalmente consente a personale formato, da anni in servizio nei centri per l’impiego, di essere inquadrato a tempo indeterminato. La stabilizzazione s’inserisce nel processo di rafforzamento dei centri stessi, compito che da tempo vede impegnata l’agenzia e che la vedrà impegnata per tutto il 2019". 

“Quella di oggi è senza dubbio una bella notizia, per cui esprimiamo soddisfazione – hanno aggiunto l’assessora al Lavoro, Gianna Pentenero, e il vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna. Tuttavia, come abbiamo già avuto modo di far presente, è assolutamente necessario che, anche alla luce dei nuovi provvedimenti nazionali, il governo passi dalle parole ai fatti, stanziando le risorse per consentire di attuare il non più rinviabile potenziamento (in termini di personale e infrastrutture) dei centri per l’impiego”.